NERI MARCORE' : "IL CUORE ALTROVE"

Pubblicato il da tommasoliguori50

 

 

Bologna, anni '20. Il giovane Nello, figlio di un vitale e burbero sarto il cui cliente abituale è il Vaticano (che gli ha commissionato abiti per ben quattro pontefici), è completamente impreparato alle difficoltà della vita; timido e impacciato com'è, si comporta goffamente in ogni situazione, e a maggior ragione nei riguardi dell'amore. Per giunta, cercando di sistemarsi sentimentalmente per assecondare i desideri del padre, si imbatte in una bellissima ragazza cieca, ricca e viziata, di cui si innamora alla follia. L'amore arriverà, ma non necessariamente questo comporterà una normalizzazione nella sua vita. Tornato alla regia dopo i flop commerciali degli ultimi film, Avati pesca a piene mani nel suo classico repertorio di memorie piccolo borghesi, confezionando una vicenda che possiede molto delle sue migliori commedie, quali "Una gita scolastica" e "Festa di laurea". Ma gli interpreti sono inadeguati (soprattutto la Incontrada), e manca quella verve malinconica che in passato era la sua principale cifra stilistica, e che in questo caso potrebbe superare l'esilità del soggetto e l'inconsistenza della sceneggiatura.

 

 

 


 


pirati

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post